Chiuso
Tipologia: Finanziamento agevolato e Contributo a Fondo Perduto
Entità del contributo: A seconda dell'età dell'azienda
Note: Data di apertura e data di chiusura non ancora definite

Cos’è?

Il Fondo Impresa Femminile è uno strumento che intende sostenere e promuovere l’imprenditoria femminile, in particolare il suo avvio e il suo rafforzamento, la diffusione del valore imprenditoriale e del lavoro tra le donne, la massimizzazione del contributo – sia in senso quantitativo che qualitativo – delle donne allo sviluppo del Paese.

A chi si rivolge la Linea di azione B?

Possono beneficiare delle agevolazioni per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili:

  • le imprese femminili, con sede legale e/o operativa ubicata su tutto il territorio nazionale, costituite da almeno dodici mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione;
  • le lavoratrici autonome in possesso unicamente della partita IVA, aperta da almeno dodici mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria complessiva ammonta a 20 milioni di euro.

Agli interventi di sviluppo e consolidamento delle imprese è destinato un importo pari a 25.600.000,00.

 

Iniziative e spese ammissibili

Per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili i programmi di investimento ammissibili devono riguardare:

  • la produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • la fornitura di servizi, in qualsiasi settore;
  • il commercio e turismo.

Le spese ammissibili sono relative a:

a) immobilizzazioni materiali, in particolare impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica, purché coerenti e funzionali all’attività d’impresa, a servizio esclusivo dell’iniziativa agevolata;
b) immobilizzazioni immateriali, necessarie all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata;
c) servizi in cloud funzionali ai processi portanti della gestione aziendale;
d) personale dipendente, assunto a tempo indeterminato o determinato a seguito della presentazione della domanda e impiegato funzionalmente nella realizzazione dell’iniziativa agevolata;
e) esigenze di capitale circolante (nel limite del 20% delle spese ammissibili per lo sviluppo di imprese femminili costituite da non più di 36 mesi alla data di presentazione della domanda e nel limite del 25% delle spese ammissibili – e comunque nel limite massimo dell’80% della media del circolante degli ultimi tre esercizi alla data di presentazione della domandaper il consolidamento delle imprese femminili costituite da più di 36 mesi alla data di presentazione della domanda, da utilizzare per l’acquisto delle seguenti voci di spesa: materie prime, sussidiarie, materiali di consumo; servizi di carattere ordinario, necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa; godimento di beni di terzi, inclusi spese di noleggio, canoni di leasing; oneri per la garanzia).

In aggiunta, sono previsti, per le imprese beneficiarie, servizi di assistenza tecnico-gestionale fino a un valore massimo complessivo non superiore a 5.000,00 (per un valore pari a euro 3.000,00 i servizi sono erogati dal Soggetto gestore, per un importo massimo di 2.000,00 euro – a copertura del 50% del costo per l’acquisto di servizi specialistici, di importo non inferiore a 4.000,00 euro – il servizio è reso disponibile, in forma di voucher, da soggetti terzi).

 

!! Non sono ammissibili alle agevolazioni le spese riferite a investimenti di mera sostituzione di impianti, macchinari e
attrezzature e le spese relative a imposte e tasse !!

!!! Le attività devono essere realizzate entro ventiquattro mesi dalla data di trasmissione del provvedimento di
concessione delle agevolazioni !!!

!!! Le spese ammissibili non devono essere superiori a 400.000,00 euro al
netto d’IVA !!!

Per maggiori informazioni e per essere contattati inviare specifica richiesta, per favore:

Agevolazione prevista

Per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili, le agevolazioni assumono la forma sia del contributo a fondo perduto sia del finanziamento agevolato secondo le seguenti modalità:

a) per le imprese femminili costituite da almeno 12 mesi e da non più di 36 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, le agevolazioni sono concesse per il 50% dell’ammontare totale in forma di contributo a fondo perduto e, per il restante 50%, in forma di finanziamento agevolato fino a copertura del 80% delle spese ammissibili;

b) per le imprese femminili costituite da oltre 36 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, le agevolazioni sono concesse:

  • fino a copertura dell’80% delle spese ammissibili, per il 50% dell’ammontare totale in forma di contributo a fondo perduto e, per il restante 50%, in forma di finanziamento agevolato per le sole spese di investimento;
  • le esigenze di capitale circolante sono agevolate nella forma del contributo a fondo perduto.

I finanziamenti agevolati:

  • hanno una durata massima di 8 anni;
  • sono a tasso zero;
  • sono rimborsati, dopo 12 mesi dall’erogazione dell’ultima quota dell’agevolazione, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate (scadenza 31 maggio/ 30 novembre di ogni anno);
  • non sono assistiti da forme di garanzia.

 

Termini e modalità di presentazione delle domande

Termini e modalità di presentazione delle domande saranno definiti con successivo provvedimento

 

Modalità di assegnazione delle risorse

Le agevolazioni verranno assegnate con una procedura valutativa con procedimento a sportello (secondo l’ordine di presentazione).

La valutazione comprende:

  • la verifica della sussistenza e dell’accertamento dei requisiti per l’accesso alle agevolazioni;
  • un esame di merito della domanda, basato sulla valutazione dei seguenti elementi:
    a) adeguatezza e coerenza delle competenze dei soggetti richiedenti in relazione alla complessità del progetto imprenditoriale;
    b) capacità dell’iniziativa di presidiare gli aspetti del processo tecnico-produttivo e organizzativo;
    c) potenzialità del mercato di riferimento, vantaggio competitivo e relative strategie di marketing;
    d) sostenibilità tecnico-economica del progetto imprenditoriale, con particolare riferimento all’equilibrio economico-finanziario, e alla pertinenza e coerenza del programma di spesa;
    e) impatto sociale, occupazionale, ambientale, presidio di antichi mestieri, promozione del made in Italy.
    f) Ai progetti ad alta tecnologia è assegnata una premialità (punteggio aggiuntivo)

Fondo Impresa Femminile – Linea di Azione A: Incentivi per la NASCITA e lo SVILUPPO delle imprese femminili

 

Contatta il servizio di supporto finanza agevolata

Per ulteriori informazioni e pre-valutazione di progetti si raccomanda di, alternativamente:

  • inviare una e-mail a segreteria@madeforexport.it
  • compilare questo form

Disclaimer

Il presente contenuto ha finalità informative generali e sintetiche.

Si rimanda ai testi resi pubblici dagli enti banditori ed emittenti al fine di comprendere la lettera delle specifiche misure ed il relativo dettaglio analitico completo. Madeforexport non è responsabile per eventuali omissioni, inesattezze o errori.